Loading...
Tempo di fare la marmellata

La cucina islandese e quella italiana sono molto differenti ma a tavola le due cose che secondo me piú fanno la differenza sono l´uso della tovaglia e la maniera di mangiare la carne. La carne é cucinata in maniera simile, quello che peró contraddistingue un piatto di carne islandese é la salsa e la marmellata che la accompagnano. La salsa é di solito fatta con il sugo della carne piú acqua e farina sbattuti e scaldati. In alternativa diversi tipi di salsa già pronti possono essere acquistati al supermercato.

                      

 

 

La marmellata invece é di rabarbaro o di mirtilli. In molte famiglie la marmellata é fatta in casa e settembre ne é il mese per eccellenza. I gambi del rabarbaro vengono tagliati alla radice e privati delle foglie che vengono lasciate sopra la radice per proteggerla dall´arrivo della prima neve. I gambi vengono poi tagliuzzati in piccoli pezzi e fatti bollire per alcune ore, una volta frullati e zuccherati a dovere vengono quindi imbarattolati.

 

 

La marmellata di mirtilli richiede invece una dedizione ben piú grande. Partiamo dalla materia prima, in islanda crescono spontaneamente 3 tipi di mirtillo, neri, blu e la moretta nera. Questi arbusti che raggiungono i 30 cm di altezza sono relativamente abbondanti in tutte le pendici della montagne islandesi apparte quelle molto sabbiose o di recente formazione vulcanica. Sono alla portata di tutti e maturano da fine agosto. La raccolta viene fatta per lo piú con un apposito attrezzo acquistabile in tutti i supermercati che viene passato delicatamente tra i rametti della pianta in modo da raccogliere i frutti senza danneggiarla. Molti preferiscono raccogliere i mirtilli a mano, bacca dopo bacca. I 3 tipi di mirtillo, in islandese aðalbláberalyng, bláberalyng e krækilyng vengono tenuti molte volte separati sia per una diversa consistenza, sia per l´uso molte volte diverso dei tre. Il krækilyng cioé la moretta nera, piú dura, meno dolce e succosa finisce per lo piú in frezer per poi essere mangiata con i fiocchi d´avena a colazione o col gelato per dessert. Gli altri due invece aðalbláberalyng e bláberalyng rispettivamente mirtillo nero e blu piú teneri e succosi vengono invece mangiati subito, congelati, usati per fare vino e marmellata.

Ricetta tradizionale islandese:

 

Bláberjasulta
2,5 kg bláber 2,5 kg rabarbari 3–4 kg sykur Sjóðið sykur og rabarbara í korter, setjið berin í og sjóðið áfram í 5–10 mínútur. Setjið út í einn pakka sultuhleypi og sjóðið í 1–2 mínútur. Setjið á þurrar krukkur og lokið meðan sultan er ennþá heit með bréfi vættu í etamoni. En nú eru breyttir tímar í sultugerð.

 

Gerið svo vel!

Foto ed articolo di Cristian Gallo


Tempo di fare la marmellata

La cucina islandese e quella italiana sono molto differenti ma a tavola le due cose......

Tatuaggi marinareschi, significati, simboli e leggende

Che vi piacciano o meno, la tradizione marinara porta sottopelle simboli e significati che si perdono.....

La sfida di Thor: prende l'energia pulita dal cuore del vulcano

Si chiama Thor, come il dio vichingo del fulmine e del tuono col suo invincibile martello folgorante. E per 100 milioni di dollari...

Ambra Grigia

Chissà cosa ha provato, il nostro ipotetico progenitore, inebriandosi dei deliziosi effluvi di una strana sostanza, di colore grigiastro, ritrovata sulle spiagge..

Aurora Boreale

L’aurora polare, spesso denominata aurora boreale o australe a seconda che si verifichi rispettivamente nell'emisfero nord o sud, è un fenomeno ottico dell'atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di un'ampia gamma di forme e colori rapidamente.....

I lavoratori del mare

Essere marinaio oggi in Islanda vuol dire “ Ekki gótt!” “Non bene!“ ci dice Algrimur.  Troppo poco spazio viene lasciato ai piccoli pescatori mentre le quote e quindi le decisioni che influenzano il mercato sono in mano a pochi imprenditori.

Quante storie dentro un bicchiere

“We’re merry folks, we sailors: we han’t much to care for. Thus we live at sea; eat biscuit, and drink flip”. Ovvero: “siamo gente allegra, noi marinai: non abbiamo granché di cui preoccuparci. Così viviamo per mare, mangiando gallette e bevendo flip”...

Iceland e iceberg

L’Islanda ha mille motivi per stupire, non è un segreto, e ciascuno dei racconti pubblicati sul blog dai viaggiatori ha colto e descritto gli aspetti più particolari e affascinanti di quest’isola, lembo di terra emersa tra la placca europea e la placca americana ...

Un’idea per una vacanza estiva

Ci siamo. Le idee si scatenano, l’immaginazione si riempie e la fantasia già ci porta sul posto: è iniziata la caccia alle mete per le vacanze. L’assalto a internet, alle librerie e le inquisizioni ad amici e parenti per trarre idee, consigli ed esperienze ...

ISLANDA made in Italy!

L’Islanda che i media ci hanno mostrato con questi Europei 2016, ha colpito molti di noi, tifosi e meno tifosi del calcio, perché attorno all’immagine classica che possiamo avere tutti di una terra fredda e ricoperta di solo ghiaccio ...

Mare o montagna?

Non conta la destinazione che preferisci, conta solo lo spirito che ti accompagna durante il viaggio. Quando ogni nuova meta è un nuovo inizio, quando il tempo che scorre è tuo alleato per stringere nuove amicizie ...

Dimmuborgir: il labirinto nero

La regione settentrionale islandese offre un’infinità di paesaggi diversi tra loro che rendono questo territorio unico dal punto di vista geologico e paesaggistico. In particolare l’area attorno al lago Mývatn è una zona ricca di monumenti naturali ...

Intervista a Marc De Tollenaere, fotografo freelance

Intervista a Marc De Tollenaere, fotografo freelance che tiene Photo Tour e Photowalk a Venezia, oltre che workshops fotografici in tutto il mondo con un amore in particolare per l’Islanda...

ÞORRABLÓT e mangiare lo squalo

Tra tutte le celebrazioni islandesi la piú autentica e tradizionale é di sicuro il Þorrablót. Il nome é un composto di due nomi Þorri e blót. Þorri fú uno dei primi re vichinghi della mitologia nordica del 12mo secolo ...

Fashion & Relax

E’ primavera, è venerdì! E’ iniziato il weekend! Preparati a vivere con pienezza le prossime ore. Goditi il sole l’aria aperta e la natura, ma fallo sempre con stile. Oggi ti vogliamo suggerire un look per un fine settimana all’insegna del relax ...