Loading...
Piccoli luoghi segreti attorno al Circolo d'oro

Una delle più note e frequentate tratte turistiche islandesi è il “Circolo d'oro”, frequentato ogni giorno da centinaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Il Circolo d'oro è un anello con partenza e arrivo alla capitale islandese, Reykjavik, che nel suo percorso incontra tre delle più famose attrazioni naturali dell'isola. Si tratta del parco nazionale di Thingvellir, di Geysir, il geyser simbolo dell'Islanda, e di Gullfoss, una meravigliosa e gigantesca cascata sulla quale, nelle giornate di sole, compare uno splendido arcobaleno.

I modi per effettuare questo splendido e immancabile circuito sono tanti, a partire dai tour organizzati in pullman, al noleggio di una macchina o in bici per i più avventurieri. L'opzione migliore è assolutamente quella di percorrerlo in autonomia, noleggiando una macchina in una delle tante agenzie disseminate per la città, per godersi al meglio sia queste tre famose meraviglie naturali sia alcuni posti nei dintorni di cui le guide parlano raramente, ma che meritano una visita.
Il fiume Hvítá, che da origine all'imponente cascata di Gullfoss, scorre all'interno di un maestoso canyon a cui vale assolutamente la pena dare un'occhiata. Dopo una visita alla cascata è possibile seguire una delle tante tracce di sentiero che partendo dal bar omonimo percorrono la gola scendendo verso la valle. Basta allontanarsi pochi minuti a piedi dalla cascata per immergersi nuovamente nel silenzio e poter ammirare fantastici scorci selvaggi.

Vicino a Geyser, in un paesino di nome Fludir, sorge la Secret Lagoon, una piscina all'aperto ricavata dalla in una delle tante zone geotermali presenti sull'isola. Il posto si presenta del tutto naturale e perfettamente a contatto con la natura. La particolarità del luogo infatti, è quella di poter ammirare piccoli geyser mentre si fa il bagno in caldissime acque attorno ai 38°C. Una volta tornati all'asciutto è possibile camminare attraverso il percorso che si snoda tra piccole pozze contenenti acqua, in continua ebollizione. È proprio quest'acqua bollente che, miscelata ad acqua più fredda, permette di godere di questa piscina tutt'altro che affollata.

Se siete veri spiriti liberi amanti della natura e l'idea di fare un bagno in piscina vi sembra qualcosa di troppo confortevole, potete optare per Hruni, una sorgente naturale di acqua calda nel bel mezzo delle campagne omonime. Questo luogo, adattato all'utilizzo grazie alla costruzione di due piccole vasche in cemento e di un cabinotto in legno all'interno del quale potersi cambiare, è ideale per chi ama godersi il piacere di stare a mollo nel silenzio più assoluto. Il momento migliore in cui godersi Hruni è sicuramente quello notturno, magari in una limpida notte d'inverno, con la neve che ricopre tutto e, sopra di sé, l'aurora boreale a disegnare magiche scie colorate nel cielo.

 

Articolo e foto di Simone Enei - http://simoneenei.vsco.co/grid/1


Una tipica giornata islandese in fattoria

Vivere in una tipica fattoria del nord è una delle esperienze più forti e interessanti che si possano fare in Islanda. I modi per farlo sono diversi: trovando lavoro come bracciante...

Skyr, delizia islandese

Consumato già più di mille anni fa lo Skyr è un tipico e delizioso formaggio fresco Islandese a base di latte vaccino acido ...

Piccoli luoghi segreti attorno al Circolo d'oro

Una delle più note e frequentate tratte turistiche islandesi è il “Circolo d'oro”, frequentato ogni giorno da centinaia di turisti provenienti da tutto il mondo...